Cosenza
 

Rende (Cs), vietato ai consiglieri di minoranza di partecipare alla conferenza di pianificazione urbanistica: dura replica delle opposizioni

"Il Sindaco di Rende, in spregio ai principi di trasparenza, di partecipazione e di democrazia, con i quali quotidianamente arricchisce i suoi insipidi comunicati, e in nome dei quali ha illuso tanti ingenui cittadini rendesi, ha fatto divieto ai consiglieri di minoranza di partecipare alla conferenza di pianificazione propedeutica all'adozione del PSC, adducendo oscure e discutibili motivazioni giuridiche, confondendo il Consiglio comunale con un'aula di Tribunale. Questo atteggiamento ostruzionistico non fermerà la nostra battaglia per impedire il saccheggio della città e lo sconvolgimento del suo tessuto urbano. Ai partecipanti alla conferenza invieremo un nostro scritto in cui evidenzieremo tutto ciò che è urbanisticamente inaccettabile e giuridicamente scorretto nel piano Manna-Francini". Lo scrivono in una nota i consiglieri comunali di Rende Francesco Beltrano, Andrea Cuzzocrea, Rossana Ferrante, Michele Morrone, Sandro Principe, Annarita Pulicani e Domenico Talarico.