Catanzaro
 

Catanzaro, rottamazione bis: istanze entro il 30 marzo

Il consigliere Filippo Mancuso ha reso noto che con delibera del consiglio comunale n.12 dello scorso 2 febbraio, il comune di Catanzaro ha approvato il regolamento per la definizione agevolata (c.d. Rottamazione bis) prevista dall'art. 1 comma 11- quater del Decreto legge n. 148 del 16 ottobre 2017, convertito con modificazioni dalla Legge 172 del 4 dicembre 2017. Un provvedimento – voglio sottolineare - voluto fortemente dal sindaco Sergio Abramo. Il regolamento – ha spiegato il consigliere - è visionabile sul sito istituzionale www.comunecatanzaro.it. – Sezione Amministrazione Trasparente- Disposizioni generali- Atti Generali- Regolamenti Comunali. Va chiarito che la definizione agevolata trova applicazione su tutte le entrate a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale per i ruoli consegnati al Concessionario (SO.GE.T)entro il 16 ottobre 2017.

L'adesione agevolata comporta l'esclusione delle sanzioni applicate nell'atto portato a riscossione coattivo tramite l'ingiunzione fiscale. Per le sanzioni amministrative riguardanti le violazioni del codice della strada, di cui al D.Lgs. del 30/04/1982 n. 285, la definizione agevolata comporta l'esclusione, limitatamente agli interessi, inclusi quelli di mora e quelli di cui all'art. 27 della legge 24 novembre 1981 n.689. Si precisa, inoltre – ha aggiunto Mancuso - che l'iter procedurale relativo alla definizione agevolata è di esclusiva gestione della società concessionaria SO.G.E.T. spa alla quale bisogna rivolgersi per avere qualsiasi informazione o chiarimento .La richiesta di definizione,dunque, deve essere inoltrata alla SO.G.E.T.s.p.a. utilizzando l'apposito modello reso disponibile sul sito: www.sogetspa.it o ritirato direttamente allo sportello del Concessionario situato a Catanzaro su Corso G. Mazzini.245- tel 0961-724169.
Orario Front Office:
Dal Lunedì al Venerdì dalle 9 alle 13
Nel pomeriggio nelle giornate di: martedì, mercoledì e giovedì dalle 15 alle 17
Rammento agli interessati che il termine per la presentazione delle istanze scade il 30 marzo 2018. Sarà poi cura della SO.G.E.T. s.p.a., comunicare, entro il 30 aprile 2018, l'accoglimento o il rigetto dell'istanza. Qualora la domanda venisse accolta – ha concluso Filippo Mancuso – la So.Ge.T comunicherà, altresì, al contribuente, l'ammontare complessivo delle somme dovute, le modalità di pagamento, nonché l'importo delle singole rate, comprensive di giorno e mese di scadenza di ciascuna quota.
(sa)