“Aemilia”: la Corte si riunisce per la sentenza

"La corte si ritira per deliberare". Sono le parole del giudice Francesco Maria Caruso, che verso le 14.45 di oggi concludono il processo di primo grado Aemilia, celebrato contro la 'ndrangheta a Reggio Emilia da quasi tre anni. Un quarto d'ora dopo Caruso e gli altri due membri del collegio, Cristina Beretti e Andrea Rat, varcano con i trolley la soglia della Questura reggiana, dove scriveranno la sentenza per i 148 imputati. I giudici avranno una stanza a testa nei locali di via Dante, dove la sorveglianza sara' massima h 24