Reggio Calabria
 

L’Unicef di Reggio Calabria incontra il Vicesindaco metropolitano: primi passi verso una città a misura di bambino

Continuano senza sosta le attività del Comitato Provinciale Unicef di Reggio Calabria.

Questo pomeriggio, il Presidente Provinciale del Comitato Unicef reggino, Emanuele Mattia, ha incontrato il Vicesindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Riccardo Mauro ed il delegato alle Politiche Giovanili del Comune di Reggio Calabria, Alex Tripodi.

L'occasione è stata propizia per porre le basi per nuovi progetti e comuni intenti che hanno come unico obiettivo quello di migliorare la qualità della vita dei minori.

"Nello specifico – spiega il Presidente Emanuele Mattia – la nostra proposta vede la possibilità di far aderire Reggio Calabria al programma internazionale promosso da Unicef "Città amiche dei Bambini e degli Adolescenti" (Child-Friendly Cities). L'ambizioso piano mira a riprogettare la città "con gli occhi dei bambini e degli adolescenti".

I Comuni, in questa prospettiva, rappresentano un punto di riferimento fondamentale e il modo migliore per agire in tal senso rimane la cooperazione, in aggiunta ad una importante opera di sensibilizzazione.

"La sua messa in atto nel territorio – continua il Presidente Provinciale Unicef - sarebbe ben rappresentata dall'istituzione di un organismo permanente come l'Osservatorio. Un tramite tra il mondo dei ragazzi e il mondo degli adulti, con l'unico obiettivo di tradurre in azioni concrete le richieste e i bisogni dei minori".

L'Ascolto (Art. 12 Convenzione Unicefsui Diritti dell'Infanzia) rimane l'azione principale da cui partire per poter orientare gli Amministratori verso una incisiva riqualificazione territoriale per favorire quindi il benessere di bambini e adolescenti.

L'incontro di oggi è stato solo il primo passo verso la "costruzione di una città a misura di bambino".