Reggio Calabria
 

A Cinquefrondi altri 16 giovani potranno svolgere il servizio civile per il progetto l'arcobaleno nel mondo

E' stata pubblicata la graduatoria dei progetti di Servizio Civile Universale della Regione Calabria per l'anno 2018.
Il Comune di Cinquefrondi ha ottenuto il finanziamento per 16 volontari che, ancora una volta, saranno guidati dal team di esperti della Città dei Mestieri e delle Professioni, altamente qualificato nel campo della formazione, della realizzazione e della gestione delle attività e delle azioni progettuali.
Il titolo del progetto sarà " L'arcobaleno nel mondo" e le finalità saranno: integrazione, solidarietà e socialità. In soli tre anni di Amministrazione Conia siamo già a 4 progetti e ben 46 giovani che hanno avuto l'opportunità di impegnarsi attivamente nel sociale e per la comunità ed allo stesso tempo di avere un ritorno economico. Il servizio civile era uno degli obiettivi dichiarati nel programma elettorale di Rinascita visto che negli ultimi anni nel nostro comune era scomparso negando la possibilità, di fatto, a tanti giovani di partecipare attivamente e di avere l'opportunità di aumentare le loro esperienze e la loro formazione. Il risultato è frutto anche della preziosa collaborazione con l'associazione "Città dei Mestieri" guidata dal Professore Enzo Marazzita che con serietà, competenza, professionalità si occupa della consulenza, progettazione e la stessa gestione.

Il Comune di Cinquefrondi, inoltre, nell'ambito del nuovo servizio civile universale svolge il ruolo di Ente capofila nel territorio di riferimento, per esperienza, competenza, centralità
delle politiche sociali nel contesto amministrativo , riconoscimento avuto per il grande lavoro svolto in questi tre anni di amministrazione Rinascita e per quello svolto quando dal 2005 al 2010 l'attuale Sindaco Conia ricopriva la carica di assessore alle politiche sociali riuscendo a far partecipare, in quegli anni, oltre 200 giovani al servizio civile ponendo il nostro comune alla ribalta nazionale per i risultati ottenuti in questo settore.
L'assessora Roberta Manfrida ed il Sindaco Conia hanno creduto fin dall'inizio nella necessità di far ritornare il servizio civile a Cinquefrondi essendo profondamente convinti che la partecipazione attiva dei giovani nel campo sociale sia uno strumento fondamentale per migliorare la società, garantire servizi ed attività e contemporaneamente dare opportunità concrete alle intelligenze e professionalità di potersi esprimere nel proprio territorio perché solo così e non attraverso slogan si può evitare la cosiddetta "fuga di cervelli". La soddisfazione per questo ennesimo risultato concreto è grande e dimostra la grande attenzione dell'amministrazione per le tematiche Giovanili e sociali ed allo stesso tempo la coerenza con gli impegni presi con i cittadini e con quanto previsto nel programma elettorale. Le stesse finalità del progetto dimostrano, inoltre, come Cinquefrondi sia nei fatti sempre più il "comune dei diritti" e che quando si lavora con competenza, sacrificio, passione e si collabora con professionisti seri, i risultati concreti si possono raggiungere anche quelli che per altri sembravano impossibili. Dare speranze ed opportunità concrete ai giovani in un periodo di grande crisi per tutto il Sud Italia, significa creare un nuovo presente e iniziare a colorare diversamente il futuro della nostra terra.