Reggio Calabria
 

Pippo Callipo: "Porto di Gioia Tauro volano per l'economia della Calabria e dell'Italia"

"Il porto di Gioia Tauro per la sua eccellente posizione strategica e logistica potrebbe fare da traino a tutta l'economia, potrebbe dare un volto nuovo ad una regione che da troppo tempo paga il prezzo (soprattutto in termini di dispersione del capitale umano) di una mancata "visione" e quindi di una mancata programmazione politica ed economica", con queste parole il Presidente Pippo Callipo commenta la trasmissione Report che, nella puntata andata in onda lunedi 21 maggio, ha puntato i riflettori sulle enormi potenzialità del Porto di Gioia Tauro che potrebbe essere volano di sviluppo economico oltre che per la Calabria anche per tutta l'Italia, facendo diventare più forte l'Europa.

"Per chi, come me, continua a vivere e ad investire in questa terra, da dove molti scappano sarebbe un sogno che si realizza, un'utopia non più tale che potrebbe anche far invertire il flusso dell'emigrazione ossia da Nord verso Sud. Il servizio di Report sul porto di Tangeri ha dimostrato che, nel giro di un decennio, si può realizzare l'inimmaginabile. Basta crederci e avere la volontà di lavorare nell'interesse del bene comune" continua Pippo Callipo, l'imprenditore del "tonno" che ha scelto di restare in Calabria perché ci crede, perché quotidianamente dimostra con i risultati del Gruppo Callipo che in questa terra è possibile lavorare, crescere e continuare a investire.

Bisogna investire anche nelle zone dove esistono molte "cattedrali nel deserto" come succede nell'area del porto di Gioia Tauro. "Ancora una volta, infatti, ho scelto, insieme alla mia famiglia, insieme ai miei collaboratori di dare fiducia ad un progetto, inaugurato nel 1995 ma mai decollato realmente, come quello del Porto di Gioia Tauro. Abbiamo infatti intenzione, nel prossimo futuro, di effettuare una prima lavorazione della materia prima all'interno dell'Area Portuale di Gioia Tauro. Una scelta la nostra che, oltre ad essere strategica per la nostra produzione, è anche simbolica. Chiedo a chi è deputato a programmare lo sviluppo economico e infrastrutturale di questa nazione, di questa regione di guardare al Porto di Gioia Tauro con nuovi occhi, di vedere le enormi potenzialità che esso, oggi più che nel passato, offre e di adoperarsi per la costruzione di quelle infrastrutture necessarie a farlo decollare. Io, comunque vadano le cose, continuerò a fare la mia parte e a credere in questa regione la cui bellezza – nonostante le storture che ben conosciamo - è sotto gli occhi di tutti", conclude il Presidente Pippo Callipo.