Reggio Calabria
 

Grande successo per La via dei borghi nella Valle degli Armeni

Si è conclusa la terza tappa del progetto "La via dei Borghi" ideato dalle associazioni il Giardino di Morgana e Kalabia Experience che ha ottenuto oltre al patrocino del Consiglio Regionale della Calabria e della Città Metropolitana di Reggio anche quelli, per la tappa in questione, dei comuni di Staiti, Bruzzano e Brancaleone.
La giornata è iniziata con un viaggio nella storia del borgo di Bruzzano dove i tantissimi partecipanti si sono lasciati rapire dalla bellezza dell'Arco Carafa e da quelle di Rocca Armenia rese fruibili grazie all'intervento di pulizia che la Pro Loco di Bruzzano periodicamente compie nell'intero borgo.
La seconda tappa di giornata ha visto protagonista l'affascinate abbazia di Santa Maria di Tridetti dove ad attendere i parteciapnti c'erano il sindaco del piccolo borgo di Staiti, comune nel quale ricade il prezioso monumento, Giovanna Pellicanò ed il presidente del consiglio comunale Leone Campanella che dopo i saluti del sindaco ha introdotto i visitatori nei secoli di storia dell'abbazia.

Dulcis in fundo dopo pranzo i partecipanti hanno assistito all'inaugurazione della nuova toponomastica del borgo di Brancaleone Vetus realizzata dalla Pro Loco presieduta da Carmine Verduci per poi seguire gli antichi sentieri del borgo per visitarne i resti tra i quali spicca la grotta del c.d. "Albero della Vita".
I tanti partecipanti sono stati accompaganti durante la giornata da Sebastiano Stranges che con le sue doti comunicative ha saputo coinvolgere l'intero gruppo.
Oltre alle tre Pro Loco di Staiti, Bruzzano e Brancaleone importante la collaborazione delle aziende partner Santo Antonio dei f.lli Morabito di Africo e 0964.biz.
Si registra la significativa partecipazione di Domenico Stranieri, sindaco di Sant'Agata del Bianco accompagnato dai consiglieri Jaime Gonzàlez Molina e Letizia Monteleone che hanno dato un bel segnale di collaborazione e sostegno al progetto La Via dei Borghi che vedrà la tappa del 18 di novembre attraversare proprio Sant'Agata, borgo inscindibilmente connesso a Saverio Strati.
Significativa anche la presenza di Leonardo Panetta, vicepresidente dell'ass. Gallicianò Centro Studi Grecofono con il quale si è rafforzata la sinergia culturale tra la Valle degli Armeni e l'Area Grecanica simbolicamente rappresentata dallo scambio delle bandiere Armena e Greca come già avvenuto nella tappa del sei di maggio che aveva visto protagonisti i borghi di Gallicianò ed Amendolea.
Lanciato come di consueto il contest fotografico su Ig_calabria con l' hashtag di giornata Ig_ValleDegliArmeni
Appuntamento al dieci di giugno con il recupero della prima tappa a Bova la capitale dei greci di Calabria.