Fronte del Palco
 

“Don Giovanni”, un tris di grandi voci femminili al Politeama: Renata Vari, Joanna Parisi e Maria Francesca Mazzara

Uno straordinario tris di voci femminili compare nel cast del "Don Giovanni" che sta prendendo forma al teatro Politeama:la rumena Renata Vari nel ruolo di Donna Anna, l'italo-americana Joanna Parisi in quello di Donna Elvira e l'italianissima Maria Francesca Mazzara in quello di Zerlina. L'opera lirica – allestita con il sostegno decisivo della famiglia Colosimo – sarà rappresentata domenica prossima, 21 ottobre, ed aprirà ufficialmente la stagione artistica.

Renata Vari, nata in Romania, ha esordito in un primo tour operistico su importanti scene italiane. Da allora è tornata in Italia, ma si è esibita anche in altre sedi europee operistiche, collaborando con teatri come Magdeburg Theater (Germania), Heidenheim Festival e Opera Clasica Festival (Germania), National Theatre of Opera and Ballet Belgrado (Serbia), oltre a scene rumene come il Teatro Nazionale dell'Opera e del Balletto "OlegDanovski"Constanta, Philarmonie di Iasi, PhilarmonieTargu-Mures.

Il suo repertorio comprende sia i ruoli di opera e di operetta, sia le parti vocali sinfoniche.

Joanna Parisi ècittadina italiana e americana, si è laureata con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica Purchase, State University di New York.

Ha ricevuto premi e riconoscimenti da parte di organizzazioni di opera e musicali di prestigio, tra cui Operalia, Metropolitan Opera National Council, Opera Index e Shreveport Opera.

E' riconosciuta a livello internazionale per la sua voce emozionante e per capacità interpretative dei ruoli di soprano più impegnativi sul palco, al cinema e in televisione. Nel mese di marzo 2016, è stata nominata da "WQXR classica "una delle "Grandi Cantanti d'Opera della nuova generazione".

Maria Francesca Mazzarra vanta numerose interpretazioni nei maggiori teatri italiani e di vari Paesi europei. Nel 2015 è stata Rosina in Il Barbiere di Siviglia di Rossini al Teatro Sociale di Mantova, MademoiselleSilberklang in DerSchauspieldirektor di Mozart al Teatro Massimo di Palermo, Adina in L'Elisr d'amore di Donizetti a Palermo, Rosina in Il Barbiere di Siviglia e Elvira in L'Italiana in Algeri in tournée in Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Veneto e Croazia, Violetta Valery in a Treviso. Nello stesso anno si esibisce in concerto al Teatro Olimpico di Vicenza in occasione della X edizione del Premio Lirico Internazionale Marcella Pobbe e sempre in Veneto è Violetta in La Traviata.

Nel 2016 è Hanna Glawari in La Vedova Allegra di Lehàr in tournée in Friuli Venezia Giulia e Slovenia, Musetta in La Bohème di Puccini e Gilda in Il Rigoletto di Verdi al Teatro Politeama Greco di Lecce, dove riscuote grande successo di pubblico e di critica.

A febbraio 2017 è Violetta Valery nella rilettura di Traviata ,Teresa Valery di Teresa Mannino.

Si è cimentata in prestigiose produzioni di musica sacra.

Tra le ultime opere performance del 2018 ricordiamo Violetta ne La Traviata, al Teatro antico di Tindari, L'elisir D'Amore, e il ruolo di Lucia in Lucia de Lammermoor al City Opera, di Kitakyushu.

L'ACCADEMIA DI BELLE ARTI "PRESTA" UNA STATUA IN GESSO PER L'ALLESTIMENTO LIRICO- Serviva una vera statua per la scenografia della parte finale del "Don Giovanni" e l'Accademia di Belle Arti, sollecitata dalla direttrice di area artistica della Fondazione Giovanna Massara, non si è fatta pregare. Un busto in gesso prodotto dall'Accademia sarà utilizzato dal regista Luciano Cannito e dal direttore degli allestimenti scenici Michele Della Cioppa. Com'è noto, nel libretto di Da Ponte,Leporello e Don Giovanni si ritrovano al cimitero, proprio vicino alla tomba del Commendatore, il padre di Donna Anna. Don Giovanni sfida la sua statua e la invita anche a cena. La statua accetta, e quella sera stessa si presenta a casa di Don Giovanni: gli chiede più volte di pentirsi, ma lui risponde sempre di no. Allora una grande voragine di fuoco si apre sotto i suoi piedi, e Don Giovanni precipita all'Inferno. Una scena fondamentale che sarà arricchita da un'opera prodotta dall'Accademia di Belle Arti. La Fondazione ha rivolto un sentito ringraziamento al direttore dell'Accademia, Vittorio Politano, per la disponibilità.

GIOVEDI' ALLE 12 CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELL'OPERA LIRICA ALLA PRESENZA DI TUTTO IL CAST- L'allestimento dell'opera lirica "Don Giovanni" sarà presentato ufficialmente in conferenza stampa giovedì prossimo, 18 ottobre, alle ore 12, alla presenza dell'intero cast artistico e dei vertici della Fondazione Politeama.