Fronte del Palco
 

Locri (RC): cala il sipario sul “Carmelitano d’Oro” 2018

Sempre sotto lo slogan "La Voce dei Giovani InCanto della Nostra Terra" con la proclamazione dei vincitori delle due categorie: "RAGAZZI" (6-12 anni)" Ludovica Cichello con la canzone "Controvento" e "GIOVANI (13-18 anni), Caterina Zito con la canzone "I surrender", si chiude il "Carmelitano d'Oro" 2018, storico Concorso Canoro da tanti atteso, che si è svolto nelle serate del 13/14/15 u.s. per onorare i festeggiamenti della "Madonna del Carmelo" nella Chiesa Cattedrale "Santa Maria del Mastro" di Locri.
Secondo e terzo classificati sono stati rispettivamente Giulia Giannotti e Giovanni Misiano per i Ragazzi e Sephora Catalano con la sua band e Martina Ollio per i Giovani. La Giuria tecnica presieduta dal Maestro Carlo Frascà era composta da Cheryl Orsini (cantante), Massimo Cusato (percussionista) Maria Pia Battaglia, scrittrice e regista teatrale. Sempre a Caterina Zito il Premio "STAMPA". La giuria dei giornalisti presieduta da Domenica Bumbaca era composta da Pino Carella, Pino Gagliano, Gaetano Marando e Gianluca Albanese. Ai vincitori delle due categorie sono andate le sculture artistiche dello Scultore Prof. Attilio Papandrea, del LiceoArtistico di Siderno "Oliveti-Panetta", ai secondi classificati le tele opere dell'estemporanea di pittura in ricordo di "Simone Esposito", ai terzi targhe ricordo. Per tutti i partecipanti, medaglie in ceramica bordate in oro, argento e bronzo, offerte da Parrotta Gioielli di Locri e Siderno e gli attestati di partecipazione. Sempre a Caterina Zito per il premio "STAMPA" è andata la medaglia d'oro offerta dalla Signora Maria Marvelli, Presidente del coro diocesano "Laetere.
Ricordiamo gli altri finalisti Angelica Cottone (la più piccola, solo 6 anni), Noà Nizzardo, Ilaria Orilia e Sara Adele Tripodi (cat. Ragazzi); Alessandra Magrone, Mariangela Trichilo, Mariadea Calautti e Maria Pia Guerrera (cat. Giovani).

Splendide le coreografie dell'inno degli allievi della Scuola di Danza "Voci di Primavera" dei Maestri Sara e Franco Bennici.
Tutta da ammirare la scenografia, autori Prof. Pino Barreca, Annarita Fazzalari, Rita Daniele e ai loro allievi., grazie alla disponibilità della Dirigente del Liceo "Oliveti-Panetta" Giovanna Maria Autellitano e la sua collaboratrice e responsabile del Liceo Artistico di Siderno Giovanna Panetta.
Nelle tre serate si sono alternati tanti ospiti, talenti della nostra terra di Calabria. Nella prima serata abbiamo ascoltato Maria Grazia Reale, vincitrice dello Carmelitano (ragazzi) dello scorso anno, il neonato coretto parrocchiale di bambini "Gioia Infinita", diretto da Renato Gargiulo, e Francesca Commisso che sicuramente farà parlare di sé.
Nella seconda abbiamo ascoltato Paola Larosa, vincitrice il Carmelitano (Junior) dello scorso anno, la giovanissima emergente Ilenia Mazzà e le ormai affermate gemelle Chiara e Martina.
Nella terza e ultima serata abbiamo ascoltato Greta Cacciolo, vincitrice lo zecchino che gli organizzatori hanno voluto per il secondo anno consecutivo per il suo talento ma anche per la simpatia che ha lasciato in tutti noi.
Momento di grande emozione per tutti quando lo Staff Artistico ha voluto ricordare chi è stato colonna portante del Carmelitano dello scorso anno, Cosimo Marafioti, prematuramente scomparso a soli 34 anni a tre mesi dalla conclusione del Carmelitano.
Don Cosimo ha voluto dedicare, attorniato sul palco da presentatori e concorrenti, una sua canzone "Vivere" nel corso della quale i concorrenti lentamente hanno lanciato ognuno un palloncino che simbolicamente hanno raggiunto Cosimo. Subito dopo, sempre nel ricordo, Marcello ha consegnato una pergamena con dedica, ritirata dallo zio Romerto Chiricosta, anche lui appartenente allo Staff artistico.
A conclusione si sono esibiti il Global Chorus, coro multietnico magistralmente diretto dal maestro Carlo Frascà. presidente delle selezioni e di giuria delle ultime due edizioni del Carmelitano.
Il Global Chorus per dimostrare che l'integrazione è possibile e la musica e la voce dei migranti sono strumento privilegiato di Incontro, di Comunione, di Scambio. L'augurio è che in tutti noi si risvegli il bisogno di sentirsi Fratelli.
Simpatici e professionali i presentatori: Leonardo Mollica, Nicola Procopio, Elisabetta Fazzari, Ernesta Castanò, Daniela Parrotta, Claudia Tallura, supportati da Renato Gargiulo e Mimmo Niceforo, colonne del Carmelitano, sin dalla prima edizione (1986). Non dimentichiamo i tecnici Don Cosimo Castanò e Roberto Chiricosta,tutti appartenenti allo staff artistico.

Vogliamo concludere con le considerazioni espresse da Marcello Pezzano nella qualità di coordinatore: «Sono contento della riuscita. Tantissime difficoltà ma ho sempre sperato nella Provvidenza e dico la verità che ancora una volta, ci è stata vicina. Abbiamo lavorato ed è stata una camminata in salita ma, grazie alla collaborazione di tanti, in primis Don Fabrizio, lo Staff Artistico, fantastico, il Comitato, gli sponsor e la comunità che ha contribuito in modo volontario e libero e la partecipazione in tutte le tre serate di tanta gente, possiamo ritenerci soddisfatti e affermare: ancora una volta ce l'abbiamo fatta.
Siamo ancor di più contenti perché si è fatta una vera Festa Cristiana. Grande soddisfazione per la partecipazione alla Novena ed in particolare nelle quattro serate con dedica: rinnovo delle promesse delle coppie che hanno compiuto nell'anno in corso 10 – 25 – 50 anni di matrimonio, affidamento dei bambini e degli ammalati alla Madonna e la benedizione e imposizione del S. Scapolare, organizzate dall'Azione Cattolica parrocchiale, sotto la guida di Don Fabrizio e Don Angelo.