Cosenza
 

La Guardia Costiera di Cetraro ospita gli alunni dell’Istituto “Gregorio Caloprese” di Scalea

Più di sessanta bambini entusiasti, accompagnati da insegnanti, genitori e da una delegazione dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia di Scalea, con a capo il Presidente e Delegato Regionale Avv. Paolo Apicella, hanno visitato venerdì mattina la sede dell'Ufficio Circondariale Marittimo - Guardia Costiera di Cetraro.

Gli alunni della IV elementare dell'Istituto Comprensivo Statale "Gregorio Caloprese" di Scalea (CS), sono stati divisi in gruppi ed hanno ascoltato con attenzione e curiosità le spiegazioni dei militari sui compiti principali della Guardia Costiera. I bambini, dopo aver visitato la sala operativa ove si gestiscono le emergenze in mare, sono saliti anche a bordo delle motovedette, ormeggiate nel Porto di Cetraro e pronte a muovere per ogni emergenza anche attraverso il numero blu 1530.
Scopo della visita, rientrante nell'ambito del progetto "Mediterraneo" a cura dell'Istituto Caloprese, è stato quello di diffondere la cultura del mare ed ha rappresentato un'importante opportunità per entrare in contatto con i giovanissimi alunni al fine di trasmettere l'importanza della salvaguardia della vita umana e della tutela dell'ambiente marino e dei suoi ecosistemi, compiti che il Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera persegue nelle finalità istituzionali.
All'incontro ha partecipato il Tenente di Vascello Gabriele Cimoli, Comandante del porto di Cetraro, che, avvalendosi della proiezione di video relativi all'attività istituzionale svolta dalla Guardia Costiera, ha parlato della propria esperienza lavorativa, raccontando ai bambini i numerosi salvataggi ed interventi compiuti dal suo equipaggio.
I bimbi hanno dimostrato un notevole entusiasmo ed interesse per la visita, formulando una infinità di domande ai professionisti del mare.
Si ringraziano l'Istituto "G. Caloprese" e l'ANMI di Scalea per aver permesso l'ottima riuscita della visita guidata in una giornata intesa e colma di emozioni.