Catanzaro
 

Trasporto studenti disabili: la Provincia di Catanzaro replica a Granato (M5S)

"Stia tranquilla la senatrice M5S Bianca Laura Granato, la Provincia di Catanzaro non ha bisogno della sua sollecitazione per garantire il trasporto scolastico per i disabili nel territorio di competenza. La Provincia ha anticipato risorse proprie per garantire sin dal primo giorno di scuola i servizi di assistenza per l'autonomia e la comunicazione personale, mentre per quanto riguarda il trasporto abbiamo dovuto attende il riparto dei fondi per l'anno 2018 che il Consiglio dei ministri ha determinato solo a fine settembre, e quindi con grande ritardo, a favore delle Regioni per il servizio di trasporto agli alunni disabili". E' quanto affermano il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, e la dirigente del settore competente Rosetta Alberto in merito alla lettera inviata dalla senatrice Granato con cui sollecita l'attivazione del servizio studenti disabili.

"Visto che, lo specifichiamo ancora una volta: la Provincia non ha competenza in materia, ma predispone il servizio su delega della Regione Calabria – spiegano ancora Bruno e Alberto -. Alla senatrice Granato, che aveva già posto l'accento sui ritardi accumulati per gli interventi specialisti a supporto dell'autonomia degli alunni disabili, avevamo già ricordato che l'Upi Calabria aveva segnalato nel mese di luglio che per attuare il servizio, su delega, era necessario che alle Province venisse assegnato un fondo, da parte del Governo, con relativa anticipazione per poter iscrivere la voce in bilancio e avviare le relative gare. In seguito alla deliberazione del riparto, la Regione con lettera protocollata lo scorso 9 ottobre, e giunta in Provincia giovedì 11 ottobre, ha comunicato all'Ente la somma destinata a titolo di anticipazione. Avvalendoci delle prerogative della legge, in data odierna si è tenuta un'apposita riunione con tutte le associazioni che nella nostra provincia operano nel settore, e che, opportunamente coordinate dal forum del Terzo settore, si occuperanno del trasporto: individuate le tratte e i percorsi per permettere agli alunni disabili di raggiungere la scuola con il minor disagio possibile – concludono il presidente della Provincia e la dirigente Alberto - il servizio partirà regolarmente la prossima settimana".