Catanzaro
 

Catanzaro, incontro Aterp-Anci su edilizia residenziale pubblica

Il Commissario straordinario di Aterp Calabria, Ambrogio Mascherpa, ha incontrato a Catanzaro, nella sede della Cittadella regionale, il presidente di Anci Calabria, Gianluca Callipo, "per una comune riflessione sulla condizione dell'edilizia residenziale pubblica nella nostra regione anche in conseguenza delle nuove norme approvate dal Consiglio regionale in materia di procedure di assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica che ridisegnano gli ambiti di competenze dei Comuni sulla materia, introducendo tempi certi e modalità più appropriate nella gestione dei procedimenti amministrativi di formulazione delle graduatorie e di gestione del patrimonio edilizio pubblico". Lo riferisce un comunicato dell'Aterp Calabria.

"Nel corso dell'incontro - si aggiunge - particolare rilievo è stato riservato al rafforzamento degli strumenti per il contrasto e la prevenzione delle occupazioni abusive attraverso l'espansione dell'utilizzazione dei Protocolli di legalità dopo le positive esperienze di Catanzaro e Lamezia Terme e su come rendere permanenti i flussi economici a sostegno di Aterp Calabria per indirizzarli al raggiungimento di obiettivi qualificanti come lo zero consumo di suolo, la sostenibilità energetica ed ambientale attraverso il Protocollo Itaca, il rafforzamento delle azioni previste in attuazione della Legge n. 80/2015 sul versante delle manutenzioni ordinarie e straordinarie al fine di innalzare l'offerta abitativa, la riqualificazione e rigenerazione urbana e la rimozione dell'amianto e delle emergenze riguardanti l'incolumità e la sicurezza pubblica". Al termine dell'incontro il Commissario Mascherpa ha sottolineato "la grande positività dell'incontro, che segna - ha detto - una vera e propria alleanza con i Comuni della Calabria, essenziali interlocutori dell'Aterp e con i quali, attraverso la sensibilità e piena disponibilità del Presidente Callipo, lavoreremo per garantire al meglio, grazie anche alle nuove norme approvate dal Consiglio regionale, il soddisfacimento di un bisogno, quello abitativo, particolarmente avvertito in questo delicato momento che necessita di risposte certe e robuste per far uscire da condizioni difficili strati non piccoli di popolazione e quelle nuove categorie sociali che abbisognano di particolare cura ed attenzione". Il presidente Callipo, dal canto suo, ha espresso "condivisione piena per l'azione di ripristino della legalità portata avanti da Aterp Calabria, in questa prima fase soltanto con i Comuni di Catanzaro e Lamezia Terme, attraverso i Protocolli di legalità che, come Anci Calabria, intendiamo estendere ovunque sia necessario ed in particolare nei grandi centri urbani. Allo stesso modo lavoreremo sinergicamente per rendere immediatamente attuabili le nuove norme per la formazione delle graduatorie di assegnazione degli alloggi supportando adeguatamente i Comuni e per rafforzare tutte quelle intese con Aterp Calabria che possano concorrere a modernizzare le armature urbane e l'offerta abitativa pubblica".