Omicidi, in Italia si uccide meno che in Europa. Calabria prima regione per femminicidi

In Italia si uccide meno che in Europa e molto meno rispetto ai decenni passati. E' quanto emerge dal report dell'Istat sugli omicidi nel 2017, che in totale hanno fatto registrare 357 vittime - poco meno di una al giorno - di cui 234 uomini e 123 donne, con un tasso pari a 0,59 omicidi ogni centomila. L'anno precedente il tasso era 0,7 sensibilmente più basso rispetto al tasso 1 della media europea. In questa speciale classifica, l'Italia occupa soltanto il 23° posto sui 28 Paesi Ue.

In testa i tre baltici: Lettonia, Lituania ed Estonia seguiti da Belgio e Ungheria; in coda dopo l'Italia figurano nell'ordine Portogallo, Spagna, Repubblica Ceca, Austria e Slovenia. La Francia è al di sopra della media Ue, la Gran Bretagna esattamente in media, Germania e Polonia al di sotto. Per quanto riguarda le singole regioni, i tassi di omicidio con uomini come vittime sono più alti in Campania, seguita da Calabria, Puglia e Sardegna; con vittime donne in Calabria, seguita da Friuli-Venezia Giulia, Campania e Sardegna.